Aumento del volume delle labbra e rimodellamento della loro forma

Con il tempo possono assottigliarsi e cedere sugli angoli facendo svanire i propri  contorni. Le labbra rosee, carnose e dalle giuste proporzioni sono un desiderio comune come dimostra il numero sempre più crescente di coloro che ricorrono alla chirurgia o alla medicina estetica per aumentarne il volume 

Si correggono per lo più imperfezioni e asimmetrie cercando di restituire turgore alle labbra sottili: questo non solo per combattere i segni dell’invecchiamento ma anche per trasformare un viso stanco garantendo un effetto volume e una giovinezza naturale. Come ci ha spiegato il dott. Francesco Rizzo, Responsabile dell’U.O. di Chirurgia Plastica dell’Istituto Clinico San Rocco, “migliorare il proprio aspetto è possibile grazie ad un intervento che consiste non solo nell’aumento del volume delle labbra ma anche nel rimodellamento della loro forma”.

Come è possibile aumentare il volume delle proprie labbra? “Esistono diverse tecniche per ottenere labbra sensuali e ben disegnate: chirurgiche (definitive) e non chirurgiche (non definitive). La scelta di quella più appropriata dipende da diversi fattori”.

 In cosa consiste la tecnica chirurgica?

“Si tratta di un intervento che viene eseguito in anestesia locale (con cicatrici non visibili, tutte all'interno delle labbra). La durata dell’operazione è di circa un'ora. L’anestesia è locale e può essere associata ad una blanda sedazione. L’operazione è ambulatoriale e non prevede ricovero ma soltanto un periodo di osservazione di due ore. Il risultato è definitivo: la convalescenza post operatoria (edema e gonfiore) è di circa 7/15 giorni”. 

Per chi non desiderasse ricorrere alla chirurgia, invece, quale intervento è indicato? 

“Si predilige l’iniezione di acido ialuronico (o, in alcuni casi, grasso) nelle labbra, con ottimi risultati ed effetto immediato (nessuna convalescenza). Questa tecnica necessita, però, di ritocchi ogni 7/12 mesi. L’intervento dura circa 15/30 minuti, si esegue in anestesia locale e il ritorno alle attività del quotidiano è pressoché immediato”.  

X