Cosa si intende con rizoartrosi e chi colpisce?

Come ci ha spiegato il Dott. Christian Jӓger, Responsabile dell'U.O. di Ortopedia e Traumatologia sez. II dell'Istituto Clinico San Rocco, "con il termine rizoartrosi (dal greco “rizos”, radice) si indica la localizzazione della malattia artrosica nell’articolazione basale del pollice (articolazione tra il trapezio e la base I metacarpale)".

Si tratta di una patologia frequente?

"Questa condizione è molto frequente dopo i 45 - 50 anni, ma spesso sottostimata e banalizzata, perché essendo appannaggio della terza età viene considerata come una condizione legata all’invecchiamento".

Cosa comporta?

"La rizoartrosi è una condizione invalidante, perché spesso è bilaterale, rende l’uso del pollice doloroso e limitato; infatti il pollice è il dito principe della funzione di pinza e di presa della mano perché si oppone da solo alle altre quattro dita. I pazienti affetti da rizoartrosi si vedono limitati nei gesti quotidiani, quali lo scrivere, sollevare un piatto o un libro, girare una chiave, stirare, guidare, cucire: nella donna questa malattia può rendersi evidente con la menopausa. Dato il crescente invecchiamento della popolazione italiana, la rizoartrosi si può considerare una vera e propria malattia sociale".

Per conoscere cause, sintomi e rimedi, non perderti il prossimo post!

X